Perché si dice… “Fare una notte brava”

Perché si dice... "Fare una notte brava"

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta delle origini storiche e gli aneddoti che si celano dietro le espressioni che usiamo quotidianamente durante la vita di tutti i giorni. Oggi vi spieghiamo l’origine dell’espressione “Fare una notte brava” grazie a Wikipedia.

.

“Fare una notte brava” è un modo di dire che si usa per indicare o descrivere una serata trascorsa compiendo azioni eclatanti o rischiose, con lo scopo di divertirsi. Il significato è legato all’origine spagnola del termine bravo, che significa coraggioso. Il riferimento palese è ai “bravi” dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni. Questi personaggi erano banditi al soldo di Don Rodrigo, che se ne serviva nei momenti di difficoltà.

Articoli correlati: 

Perché si dice …”Passare una notte in bianco”

Perché di dice…”La notte porta consiglio”  

.

© Riproduzione Riservata
Tags

Omero

Tutti mi conoscono come il poeta greco autore dell’Illiade e dell’Odissea, ma in pochi sono certi della mia identità. Alcuni sostenevano che fossi figlio di una ninfa, altri mi credevano discendente di Orfeo, alcuni mi descrivevano come un cantore cieco che errava da una città all’altra. Tutto ciò ha permesso di creare intorno a me farne una figura mitica, proprio come i personaggi delle mie opere. Ecco perché, in questo blog, vi racconterò tutti i segreti su come si racconta una storia e le regole per far entrare un racconto nel mito.

Utenti online